Come scegliere il decespugliatore: i consigli per non sbagliare

Come scegliere il decespugliatoreCome scegliere il decespugliatore?
Non è una scelta facile. Non è come andare al supermercato è dover scegliere cosa mangiare come secondo a cena.
Nella selezione di un decespugliatore sono vari i fattori da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto del modello che sia ideale per il tuo fabbisogno. E in questo ti aiuteremo noi con la lettura di questo articolo.

 

 

 

Decespugliatore: quale scegliere?

Come ti aiuteremo a compiere in modo chiaro questa scelta?
Con il metodo più naturale di tutti. A delle semplicissime domande seguiranno delle altrettanto semplici risposte. Da questo botta e risposta scoprirai se ciò di cui stiamo trattando (magari una tipologia o una caratteristica) fa al caso tuo o no.  Quindi, iniziamo subito con le domande.

Devi rifinire i bordi di un giardino?

In tal caso la soluzione migliore è il tagliabordi. Un decespugliatore più leggero e meno potente che si adatta perfettamente ai compiti di rifinitura. In base al modello scelto, alcuni riescono anche a sostituire (a livello hobbistico) un decespugliatore (questo è il caso ad esempio del Black+Decker GLC3630L20 QW).
In linea generale però, i tagliabordi sono principalmente adatti solo per le rifiniture dei bordi e vi sono molti modelli economici [come puoi vedere qui]. Tra cui non possiamo non citare uno dei più apprezzati, il Bosch Art 23 SL.

Giardino di piccole/medie dimensioni e uso continuativo?

In questo caso la scelta migliore è il decespugliatore elettrico. Richiede decisamente meno manutenzione rispetto ad un modello a scoppio e inoltre a livello hobbisitco vi sono dei modelli ad un prezzo davvero alla portata [se ne vuoi conoscere il costo, clicca qui].
Tra i modelli migliori citiamo il Ryobi rbc 12261.

Giardino di piccole/medie dimensioni per lavoretti poco duraturi?

Se i tuoi lavori di giardinaggio non richiedono troppo tempo e non richiedono neppure prestazioni eccezionali dal tuo decespugliatore, allora ti consigliamo il modello batteria. Niente fili, niente miscela olio benzina. Solo una batteria al litio da ricaricare e la massima libertà di muoverti ovunque tu voglia. Inoltre, un altro vantaggio è derivato pure dalla leggerezza del prodotto.
Se vuoi saperne di più sull’argomento, ti invitiamo a cliccare su decespugliatore a batteria.

Giardino di grandi dimensioni ed erba spessa e arbusti da tagliare?

In questo caso hai bisogno di una maggior potenza. Di prestazioni superiori che il tagliabordi elettrico e a batteria non sono in grado di garantire. La tua scelta non può che essere il decespugliatore a scoppio. Di certo la tipologia più performante.
Tra i migliori modelli hobbistici consigliamo l’economico Parker PGBC 5200. A livello professionale si può puntare, ad esempio, sul Kawasaku tj53 E I.

Hai bisogno di più strumenti per la cura del tuo giardino?

Allora, prendi in considerazione l’acquisto di un decespugliatore multifunzione.
Questa è la tipologia più versatile in quanto garantisce più utilizzi. Infatti, grazie ai suoi accessori potresti trasformare il decespugliatore in un potatore o magari in un tagliasiepi (come avviene con Bosch AMW 10 RT).
Nei modelli 5 in 1 potresti avere pure la funzione motosega e tagliabordi. Questo è il caso del modello 5 in 1 Timberpro. Per saperne di più (compreso il costo d’acquisto) su questo specifico decespugliatore, clicca qui.

Quale testina utilizzare?

Per lavori semplici, come estirpare erba non troppo folta e i lavori di precisione vocino ai bordi, la soluzione ideale è il filo di nylon. Può essere utilizzato con qualsiasi tipologia di decespugliatore.
Per i lavori più impegnativi si utilizzano le catene. La struttura fisica è pressoché identica a quella delle testine a filo, con l’unica differenza che stavolta compaiono delle catene. Questo ne permette l’utilizzo anche per il taglio di un arbusto. La testina a catene può essere utilizzata da tutti i decespugliatori, purché abbiamo la potenza necessaria.
Qualsiasi sia il tipo di lavoro, con la testina a disco non si sbaglia mai.

Utilizzo duraturo ? Problemi alla schiena?

Utilizzando per tante ore un decespugliatore, le tue braccia potrebbero stancarsi per non parlare dei dolori alla schiena e dei danni che ciò comporterebbe. Per questo in tali casi  è assolutamente consigliato optare per i decespugliatori a zaino. Porterai a spasso il tuo utensile da giardinaggio come se fosse lo zainetto di quando ancora andavi a scuola. Oppure, un’altra comoda soluzione è il decespugliatore con ruote, che si spinge come se fosse un rasaerba.