Decespugliatore: recensioni, prezzi e migliori prodotti

decespugliatoreL’erba del tuo giardino ha bisogno di essere tagliata?
Non avrai mica intenzione di eliminarla in modo manuale, vero? Sai quanto tempo perderesti?
Hai comprato un tagliaerba, ma non ti permette di accedere nei punti più delicati, come i bordi di un muro? Lì, dove le invasive piante risiedono da tempo immemore?
Basta utilizzare la falce. Ormai uno strumento superato. Usa la falce solo nel caso fossi il nuovo candidato, al ruolo della morte nel nuovo film horror di Dario Argento. In caso contrario, lascia perdere la falce e acquista un decespugliatore.
Con il decespugliatore potrai: diserbare rovi, cespugli, sterpaglie, estirpare l’erba da scarpate, fossette e anche dai bordi di un muro. Insomma, l’erba non avrà scampo.
Ma io mi trovo così bene con falce e mani.
Ti potrai trovare pure bene con la falce, ma hai presente quanto tempo risparmieresti con un decespugliatore? Un lavoro di un’ora, lo faresti nella metà del tempo. E ci siamo pure tenuti bassi come valutazione.
Anche il risparmio di fatica non è da sottovalutare. In più, il decespugliatore ti permette di completare il lavoro lasciato a metà dal tuo tosaerba.
Ma ora andiamo a vedere, quali sono i componenti che formano il decespugliatore. Abbiamo:

  • Motore: a seconda del tipo di decespugliatore, potremmo avere o un motore elettrico o un motore a scoppio. Naturalmente, tra i due la differenza non sta solo nelle prevedibili e ovvie caratteristiche, ma anche nelle prestazioni. Ma di questo, ne parleremo più avanti.
  • Asta: la potremmo definire un po’ come la nostra spina dorsale. L’asta è essenzialmente un tubo, il cui diametro può variare a seconda dell’utilizzo, se hobbistico o professionale.
  • Testina rotante: la parte finale del decespugliatore, il cui compito è semplicemente quello di tagliare tramite un filo, una catena o un disco.
  • Impugnatura: non ha bisogno di molte spiegazioni, l’impugnatura permette di sorreggere il decespugliatore durante l’utilizzo.

 

I migliori decespugliatori

Hai potuto vedere quali, secondo i nostri giudizi (basati sul miglior rapporto qualità prezzo)  sono i migliori decespugliatori. Ma non devi affrettarti nella scelta, perché si sa, la fretta è cattiva consigliera. Se sei incerto, se vuoi essere sicuro di fare la scelta giusta, è opportuno che tu prenda in considerazione determinati parametri.

Ecco a te i 3 migliori decespugliatori in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte sono ancora attive.

 

Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2018 21:50

 

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

Siamo arrivati ad un punto parecchio importante. Sarà la risposta a questa domanda che potrà facilitarti la scelta migliore per il tuo decespugliatore. Comprare un decespugliatore, così come qualsiasi altro importante oggetto, non è un passo da fare senza pensarci un po’ su. Sopratutto non devi, nemmeno per un istante, pensare: “Beh, prendo quello che costa meno, sarà più che sufficiente per me” oppure “Prendo uno dei più costosi e vado sul sicuro”.
No, questi sono pensieri che potrebbero in un modo o nell’altro farti spendere più soldi del previsto. Quindi, è opportuno che tu prenda in considerazione dei parametri su cui basarti, in modo da sapere come scegliere il decespugliatore all’altezza delle tue esigenze.
Inizieremo con la prima differenza, che riguarda il tipo di lama.

Decespugliatore a filo

Hai presente le fruste? Non proprio quelle usate per i rapporti sadomaso o quelle usate dai cattivi dei film per torturare il malcapitato eroe di turno. In questo caso per fruste intendiamo dei fili che attaccati alla testa motrice del tuo decespugliatore, hanno il compito di lacerare l’erba e le varie sterpaglie con cui entrano in contatto. Questo è il metodo più diffuso nella rasatura dell’erba, sopratutto a livello amatoriale.
Questi fili non sono per sempre, come i diamanti, ma piano piano che li utilizzerai, andranno ad accorciarsi, diventando poi inutili. A quel punto, non dovrai far altro (tramite un rocchetto) che ripristinare la lunghezza ideale del tuo filo e ricominciare subito a far fuori l’erbaccia. Questo il metodo semi-automatico. Invece, nei modelli più avanzati di decespugliatore a filo, è presente il “Tap & Go“, che permette di far fuoriuscire il filo semplicemente battendo la testina per terra.

Decespugliatore a catena

La seconda categoria di lama riguarda il decespugliatore a catena. In questo caso, non abbiamo più i fili, ma delle catene. Ovviamente, le catene non si esauriranno col trascorrere del tempo, ma ciò non significa che può stare lì a farle girare all’infinito. Infatti, anche queste catene vanno sostituite. Ogni catena ha una durata diversa. Questo dipende dalla casa produttrice.

Decespugliatore a disco

Ultima categoria: il decespugliatore a disco. Parliamo di acciaio, quindi nulla ti verrà precluso durante il taglio, nemmeno il taglio degli arbusti più resistenti. Solo una considerazione: occhio quando tagliando tagliando, arrivi in prossimità di muri o sassi, perché la roccia sicuramente non la tagli, ma rischi di farti del male e di mettere fuoriuso il tuo bel disco.

Uso hobbistico o uso lavorativo?

Domanda essenziale, perché se sei un privato che ama curare il proprio giardino, allora non avrai bisogno di spendere grosse cifre per il tuo decespugliatore. Se sei un giardiniere professionista e fai questo di lavoro, allora non potrai accontentarti di un decespugliatore qualsiasi, ma solo di uno professionale.
Perché?
Perché un decespugliatore professionale sarà più potente e più performante di un decespugliatore pensato per uso hobbistico. Che dalla sua, ha sicuramente il vantaggio di essere più economico.
Quindi, riferendoci ai motori a scoppio, ad un hobbista può bastare una cilindrata ben al di sotto dei 40cc. Per un professionista, i 50 cc devono essere quasi d’obbligo.

Decespugliatore professionale

Ci rifacciamo al discorso precedente. Con questo termine intendiamo solo quei decespugliatori dall’elevata potenza, ideali per un uso lavorativo. Hanno un costo superiore perché sono più potenti e performanti. Proprio per questo, se sei un hobbista, non ha molto senso che spendi grosse cifre per un decespugliatore professionale, quando ce ne sono vari, ad uso hobbistico, meno costosi e più idonei per l’utilizzo che dovrai farne.

Comodità: impugnatura ergonomica e basse vibrazioni

La comodità è importante e non solo quando si va in vacanza. Pure nell’uso di un decespugliatore riveste un ruolo non certo secondario. Un prodotto con una struttura e un’impugnatura ergonomica è senz’altro preferibile ad un vecchio e tradizionale decespugliatore. Ne beneficerai tu e la tua schiena.
In più, non sarebbe affatto male acquistare un decespugliatore dotato di un sistema che attenui le vibrazioni. Perché forse non lo sai, ma stare ore a contatto con forti vibrazioni, non fa per niente bene.

 

Migliori marche decespugliatori

La marca è di primaria importanza.
Se c’è qualcuno che afferma il contrario, noi rispondiamo che non è assolutamente vero. Il marchio è una delle primissime cose a cui bisogna fare riferimento. Sopratutto in casi come questo, visto che parliamo di un decespugliatore, un attrezzo che non costa certo quanto un barattolo di funghi sott’olio.
Il marchio riveste un ruolo fondamentale per tanti e svariati motivi. Ti diciamo i due principali: affidabilità e centri assistenza.
Perché affidabilità?
Se un marchio è riuscito nel tempo ad ottenere una posizione di leadership, non è perché la gente ha i paraocchi e ha deciso di comprare prodotti di scarsa qualità, ma proprio l’opposto. Più i prodotti sono di qualità, più un’azienda acquisisce clientela, fama e ricchezza.
Perché i centri assistenza?
Prova ad immaginare di comprare un decespugliatore di una marca sconosciuta. Prova a pensare al fatto che il tuo decespugliatore possa (malauguratamente) essere difettoso (purtroppo può capitare). Vorresti tanto averne, di conseguenza, uno nuovo, giusto? Ma se compri un decespugliatore dal marchio sconosciuto, quanta assistenza potrai mai avere? Quanti saranno mai i centri assistenza in Italia? Quanto dovresti aspettare per avere anche solo un ricambio?
E ora, prova a pensare di acquistare un prodotto marchiato, per esempio, Bosch. Conosciutissimo marchio con centri di assistenza sparsi in tutta Italia. Sarà, quindi, molto più semplice riuscire a reperire anche solo un ricambio.
Quindi, ok risparmiare, ma non farti fregare dai marchi sconosciuti. Proprio per questo, noi abbiamo selezionato per te, i migliori marchi nel settore dei decespugliatori. Scoprili subito:

 

 

Decespugliatore a scoppio

Sono senza dubbio i decespugliatori più potenti e più performanti. Montano motori a due tempi e naturalmente sono caratterizzati dall’essenziale uso del carburante. I decespugliatori a scoppio permettono di fronteggiare qualsiasi tipo di sterpaglia o arbusto e di tranciarlo via con facilità. Sono i modelli più utilizzati dai professionisti, anche se ne esistono di più economici pure per gli hobbisti.
Se vuoi saperne di più, non ti resta che cliccare su decespugliatore a scoppio.
Vuoi invece conoscere le offerte ancora attive?
Clicca qui e le potrai scoprire.

 

Decespugliatore elettrico

Il decespugliatore elettrico o tagliabordi, a differenza del decespugliatore a scoppio, mostra subito un vantaggio non indifferente. Non c’è bisogno della benzina, quindi inquina meno ed è più leggero. Inoltre, è anche più silenzioso ed emette minori vibrazioni. L’ideale per un uso hobbistico. Naturalmente la potenza non può essere paragonata a quella di un decespugliatore a benzina. Per un uso amatoriale e per la cura di un giardino di piccole e medie dimensioni, va più che bene.
Per saperne di più, clicca su decespugliatore elettrico. O scopri subito i prezzi cliccando qui.

 

Decespugliatore a batteria

Potremmo definire il decespugliatore a batteria una sottocategoria del decespugliatore elettrico o tagliabordi. Perché, anche in questo caso, parliamo di un decespugliatore che ha bisogno dell’elettricità, ma con una sostanziale differenza rispetto al fratello. In questo caso, avresti bisogno dell’elettricità solo per ricaricare la batteria. Con il vantaggio di non avere alcun filo che possa intralciarti il passaggio mentre stai tagliando l’erba, ma con lo svantaggio di non poter lavorare in modo continuativo.
Per saperne di più, clicca su decespugliatore a batteria. Se invece vuoi scoprire i vari prezzi e le offerte ancora attive, clicca qui.

 

Decespugliatore multifunzione

Il decespugliatore multifunzione è un’assoluta novità che permette di svolgere più compiti.
Come?
Parliamo di una macchina accessoriata che ti permetterebbe, cambiando l’apposito accessorio (che avrai in dotazione con l’acquisto del decespugliatore multifunzione) di passare dalla potatura delle siepi, al taglio dell’erba. Potresti avere in una sola macchina, un decespugliatore, uno sramatore e una motosega.
Per saperne di più, vai alla pagina decespugliatore multifunzione. Se invece ti interessa conoscere subito i prezzi, clicca qui.

 

Decespugliatore a zaino spalleggiato

Il nome è carino e ci ricorda i tempi in cui si andava a scuola e ci si incontrava con i nostri compagni di classe. Diciamolo chiaramente, anche i tempi in cui si marinava la scuola. E non sempre c’era dietro un motivo così banale, come il compito in classe da non fare perché non si era studiato il giorno prima. Spesso e volentieri c’era solo la voglia di stare assieme.
Chiediamo scusa per il momento nostalgia e ora andiamo a spiegare brevemente cosa si intende per decespugliatore a zaino o spalleggiato. In pratica, è una macchina che grazie ad una comoda tracolla, la potrai portare sulle spalle come se fosse davvero uno zaino (anche monospalla). Questo, non tanto per un motivo estetico, ma perché sono decespugliatori pesanti che montano motori o a due tempi o a quattro tempi.
Per saperne di più, clicca su decespugliatore a zaino. Se no puoi scoprire qui le offerte ancora attive.

 

Decespugliatore: prezzi

Lo abbiamo un po’ anticipato prima, ma lo vogliamo spiegare meglio e ribadire anche in quest’ultimo paragrafo.
Il prezzo di un decespugliatore dipende dalle caratteristiche e dal modello scelto. Se scegli un modello professionale,  lo capirai benissimo da te, le cifre non potranno mai essere così basse come magari vorresti.
Noi ti consigliamo, nel caso di un uso sporadico e amatoriale, di non andare su prodotti troppo costosi e professionali. Ci sono ormai tanti modelli pensati per gli hobbisti, ben più economici.
Sappiamo già una tua possibile obiezione: “Quelli professionali però, è sicuro che durano di più”.
Noi ti rispondiamo: non è proprio detto che sia così.
Se compri un decespugliatore, scegliendo tra uno dei marchi che ti abbiamo elencato in precedenza, potrai stare certo di portarti a casa un prodotto di qualità. I decespugliatori ad uso hobbistico, se scelti accuratamente e usati allo stesso modo (con la dovuta manutenzione), possono durare diversi anni, ma anche tutta la vita. Se ci prendiamo cura di una cosa e abbiamo acquistato, sopratutto, un prodotto di qualità, allora la vita dell’oggetto sarà sicuramente più lunga di un altro, che non ha le stesse caratteristiche. Se un prodotto è di scarsa qualità, a poco servirà la giusta manutenzione e il giusto utilizzo, andrà fuoriuso dopo poco.
Quindi, valuta bene i tuoi acquisti. Un prezzo economico non sempre significa scarsa qualità, se supportato da caratteristiche e da un marchio di qualità. Al contrario, se non è supportato da queste fondamentali caratteristiche, stai solo prendendo una grossa fregatura.
Non ti resta che fare le tue valutazioni. Qualora volessi, potresti dare un’occhiata ai decespugliatori che abbiamo selezionato per te, che hanno tutti un’ottima caratteristica in comune, ovvero: l’ottimo rapporto qualità prezzo. Mica roba da poco.